troperville

tools

toys


main index

Narrative

Genre

Media

Topical Tropes

Other Categories

TV Tropes Org
random
It: Anime

Anime è il termine giapponese che sta per cartone animato; prende origine dal francese animé, che significa animato. Lo stile visivo degli anime è lo stesso dei Manga (i fumetti e le graphic novel giapponesi); in ambo i casi, si tratta di un trend ereditato dalle opere di Osamu Tezuka, datate agli anni immediatamente successivi la Seconda Guerra Mondiale, cosa che fa di Osamu il vero padre della moderna arte commerciale giapponese.

Potrebbe sorprendere alcuni che lo stile classico degli anime è stato di fatto ricalcato dall'animazione americana. Tezuka era stato fortemente influenzato dal lavoro di Walt Disney, e a suo tempo decise di adattarlo alla sensibilità giapponese locale (altre fonti invece riconducono il tutto a Betty Boop, che era uno dei personaggi preferiti di Tezuka). I curatori grafici immediatamente successivi imitarono a sua volta il suo stile, portando a quei tratti tipici, come gli inevitabili occhioni, che hanno fatto la storia dei manga e degli anime dagli anni cinquanta in poi (su tale argomento, l'autore/artista Shirow Masamune una volta disse: “Ho sentito alcune persone lamentarsi degli occhi grandi e dei nasi e delle bocche piccole nei manga giapponesi. Ma io non vedo tutta questa differenza con i personaggi della Disney”). Le opere di Tezuka in pratica sono state all'origine sia dei manga che degli anime come li conosciamo oggi. La sua creazione prima – una che tra l'altro la maggior parte del pubblico occidentale non farà fatica a ricordare – fu Tetsuwan Atom (Il Grande Atom), forse meglio conosciuto come Astro Boy.

Si noti che il creatore di Astro Boy a suo tempo aveva notato come i giapponesi desiderassero essere biodi e con gli occhi azzurri. Questa è la miglior prova di come la situazione odierna sia del tutto opposta: al tempo, i giapponesi amavano i disegni di Walt Disney (quelli con soggetti umani) perché riflettevano il modo di apparire tipico degli americani, e i giapponesi ne erano del tutto affascinati, così come con la cultura americana in generale.

È importante notare che la definizione occidentale di anime differisce da quella giapponese. Come suggerito dal paragrafo sopra, “anime” non è veramente un termine per indicare uno stile, quanto uno per indicare un genere. In Giappone, si riferisce a tutti i generi di animazione, orientale come no, e comprende anche la CG. Quindi è la norma, ad esempio, trovare dei lungometraggi Disney listati sotto la categoria “Anime” in un sito giapponese, come potete vedere su Amazon.co.jp. È solamente fuori dal Giappone che il termine significa “animazione giapponese”, mentre tutto il resto (o il genere nel suo complesso) viene definito con parole come “cartoni animati” o “Animazione Occidentale”. La cosa è a dire il vero un po' ridondante, cosa naturale, visti i presupposti.

Gli anime possono portare facilmente a dipendenza, e spesso invocano tonnellate di Giapponese Gratuito. Cercate di non cadervi preda troppo in fretta. Molti anime dipendono fortemente dalla cultura giapponese per il loro contesto, quindi prendetevi il tempo per imparare alcuni fatti sul Giappone per bilanciare le cose (magari è un buon punto di partenza per imparare la lingua). Alla lunga, cose come queste riescono a migliorare l'esperienza connessa alla visione degli anime. Attenti però; andare troppo in profondità potrebbe trasformarvi in un Otaku.

Serie e lungometraggi Anime:

    It/Show AnimatiAnimazione Occidentale
Animazione OccidentaleIt/In ItalianoL Antagonista

random
TV Tropes by TV Tropes Foundation, LLC is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.
Permissions beyond the scope of this license may be available from thestaff@tvtropes.org.
Privacy Policy
12833
32