It: Finale Deprimente

La gente ama i lieto fine. Così ogni puntata, spiegherò di nuovo che non mi piace la gente. E quindi Mal sparerà a qualcuno. Qualcuno che amiamo. E il loro cucciolo.
—- Joss Whedon

La vita è una puttana, e poi muori.
—- Anonimo

1. Un finale di un film, serie tv, videogioco o qualche altra forma di media che finisce le cose in un modo che varia tra il triste e il tragico. Tendono a essere rari, visto che il pubblico in genere preferisce che le cose finiscano in modo "lieto". A volte è fatto in modo tale che uno show, una volta cancellato, non possa essere riportato in vita (in modo simile al Gran Finale), ma a volte lascia lo show con un cliffhanger.

2. Un finale triste come quello del punto 1, ma di un episodio di una serie normalmente "lieta". Anche questo è raro, per gli stessi motivi. A volte usato come escamotage per avere nominazioni agli Emmy o simili, o per almeno sorprendere il pubblico. Quando il finale di stagione di una serie "lieta" è di questo tipo, è un Finale Improvvisamente Deprimente.

A volte, un finale deprimente può concludere le storie dei personaggi in un modo molto soddisfacente, anche se cupo. Altre volte, può essere abusato al punto di sembrare un Finale A Sorpresa Obbligatorio. Se esce fuori dal nulla o è il risultato di un Gioco Di Prestigio, allora è un caso di evocazione di Diabolus Ex Machina. Se abbastanza gente lo considera fondamentalmente sbagliato, può acquisire lo status di Discontinuity Del Fanon.

Uccideteli Tutti e I Cattivi Vincono sono versioni particolarmente crudeli. Un Prequel può richiederne uno dei due, o entrambi; il Lieto Fine era Condannato Dal Canon.

Se il finale mischia elementi di felicità e Finale Deprimente, allora è un Finale Agrodolce. Se l'intera avventura che porta al Finale Deprimente era inutile, allora è Sparare Al Cane Irsuto. Il Cliff Hanger è spesso un Finale Deprimente, ma implicitamente non un finale; non mancate la prossima puntata per vedere come finisce.

Si vedano anche Finale Alla Gainax, Proiettile Pre Mortem, Mondo Di Merda e Strattonare La Catena Del Cane. Occasionalmente, parte di una Tragedia o un Utsuge. A volte un Risultato Scontato, o perché l'ambientazione è storica o perché si tratta di un Prequel. L'eroe può morire. La comprensione di un Olocausto Implicito può trasformare il "lieto fine" più Dolce Come Il Diabete in uno di questi. I Finali Deprimenti facilmente portano a Strappa Lacrime e Carburante Per Incubi Accidentale. Affine a Inizio Deprimente.

Attenzione Spoiler, ma non dovremmo dirvelo.


Esempi

    open/close all folders 

    Film 
  • Arancia Meccanica nella sua versione cinematografica ha sicuramente un finale di questo genere, tra l'altro ben diverso da quello del libro da cui è tratto (variazione dovuta a un errore dell'editore, che ne pubblicò una versione senza l'ultimo - vitale - capitolo, poi letta e messa a sceneggiatura da Kubrick prima che questi potesse leggere il testo come Burgess voleva fosse). In pratica, dopo che viene sottoposto alla "Cura Ludovico", cosa che lo porta rapidamente alla pazzia, Alex tenta il suicidio. La sua storia tragica viene sfruttata a fini politici, e viene lasciato intendere che Alex tornerà alla sua vita di eccessi ed ultra-violenza, senza aver imparato nulla.
  • Cloverfield: i personaggi visti muoiono tutti, chi per azione diretta del mostro, e chi per il bombamento a tappeto lanciato su New York per fermarlo, distruggendo ogni forma di vita e non nel processo.
  • Nel capolavoro di Vittorio De Sica Ladri Di Biciclette un uomo, Antonio Ricci, riesce a trovare lavoro dopo lunghe attese. Per poter effettivamente lavorare, riscatta la sua vecchia bici, che però gli viene rubata proprio nel suo primo giorno di lavoro di fronte a suo figlio Bruno. Il film si compone dei suoi tentativi di ritrovare la bicicletta, e quando padre e figlio finalmente riescono a scoprire i colpevoli del furto, non possono provare di essere stati derubati da loro. Allo stremo della disperazione, Antonio vede una bici incustodita e tenta di rubarla, ma viene preso subito da un Carabiniere e quasi linciato dalla folla, che decide di risparmiarlo solo per la presenza del piccolo Bruno ormai in lacrime. Il finale lascia presagire che non solo Antonio perderà il lavoro e la sua famiglia farà la fame, ma anche che la sua immagine di uomo onesto di fronte a suo figlio Bruno sarà per sempre compromessa.
  • Memento è forse uno dei film più deprimenti degli ultimi anni, sia a livello di trama che di interpretazione. Alla fine scopriamo che la moglie di Leonard è sopravvissuta allo stupro, e che è stato lui in realtà ad ucciderla per sbaglio. Il vero John G è stato ucciso da tempo, e Leonard, dopo aver scoperto che ora la sua vita non aveva più nessun senso, è andato avanti per lungo tempo ad uccidere altri "John G" per colmare il vuoto maturato dentro di lui. Anche Teddy, che in realtà è stato fin dall'inizio l'unico vero amico di Leonard, cade vittima della sua logica distruttiva, diventando l'ultimo dei John G.

    Videogiochi 
  • L'unico finale veramente Deprimente di Shin Megami Tensei Devil Survivor è quello di Yuzu. Se si sceglie di dar credito alla sua idea e scappare durante il settimo giorno, rifiutando di combattere, la battaglia finale sarà uno scontro abbastanza semplice contro alcuni "demoni". Perché le virgolette? Beh, quei "demoni" erano in realtà alcuni angeli mandati a dare una mano... Congratulazioni! Tu e i tuoi amici avete appena condannato la razza umana a un ciclo infinito di violenza e disperazione! "E gli unici angeli che avrebbero potuto prevenire tutto questo... sono stati uccisi dalle vostre stesse mani."
    • "Non sei fuggito dai demoni. Non sei fuggito dalla sofferenza... Sei fuggito da te stesso."
  • Doom. Un sacco di tempo passato a massacrare demoni negli avamposti che si sono fatti nelle basi delle lune di Marte e a fuggire dall'Inferno stesso, e cosa si scopre alla ritorno? Che mentre eravate impegnati a sopravvivere, le legioni dell'Inferno hanno invaso la Terra. E HANNO UCCISO DAISY, IL TUO CUCCIOLO DI CONIGLIO!
  • In Red Dead Redemption, dopo tutte le avventure passate qui e lì tra New Austin e il Messico per ridare un futuro alla propria famiglia, John Marston viene ucciso dall'Esercito degli Stati Uniti, riuscendo però a mettere in salvo sua moglie e suo figlio. Nella stessa battaglia muore anche Zio, e tre anni dopo muore Abigal, la moglie di John. Allora il figlio, Jack, ormai adulto, si mette in cerca e uccide l'uomo che ha ordinato l'esecuzione di suo padre, Edgar Ross. Inizialmente, sembrerebbe un qualche tipo di finale Agrodolce, ma la componente Deprimente scatta quando si realizza che Jack ha fatto esattamente quello che suo padre non avrebbe voluto per lui, diventando lui stesso un fuorilegge sanguinario.