It: Tropo

Il dizionario della Hoepli definisce il termine "Tropo" come "Uso di una parola o di un'espressione in senso figurato". In narrativa, un Tropo è essenzialmente questo — una figura retorica, un termine portatile con cui indicare un concetto più vasto che il pubblico riconosce e comprende immediatamente.

Soprattutto, un Tropo è un termine convenzionale. Può indicare un espediente della trama, una base della stessa, una struttura narrativa, un tipo di personaggio, un certo modo di parlare... ma a prescindere da tutto, i Tropi si riconoscono quasi d'istinto. Nonostante questo loro aspetto, non sono per forza distruttivi per una storia; comunque, abusarne, magari in modo da distrarre lo spettatore piuttosto che fornirgli un aiuto utile alla comprensione, trasforma tutto in un cliché. Cattivo sceneggiatore! Per te niente biscotto!

Su questa wiki, "Tropo" ha anche un significato più vasto di quanto normalmente spetterebbe a questo termine, essendo non solo applicabile alle opere dei media in sè, ma anche agli aspetti connessi, come le modalità di creazione di una storia, i mezzi tecnici di un tipo di medium, e l'esperienza dei fan. Addirittura, la parola è diventata anche un aggettivo, come in: "In verità, quei Tropi non sono abbastanza diversi per essere tropizzati separatamente."

Non lasciatevi impressionare troppo. Non siamo stati noi a inventare il significato di Tropo: più o meno, il termine esisteva già completo ben prima che la wiki venisse lanciata e che la comunità si radunasse. Quindi, non stupitevi se qualcuno fuori da qui lo utilizza. Addirittura, la parola ha radici romane, che a loro volta affondano nel greco.

Si veda Introduzione Ai Meta-Tropi per una descrizione di come un Tropo può essere utilizzato.