It: L'Espiante

Un tempo, questi erano grandi figure nel mondo della malvagità. Hanno compiuto le più varie scelleratezze a cuor leggero. Poi è accaduto qualche cosa: all' Espiante è accaduto qualche cosa che li ha cambiati, e ora sentono la necessità di dover cercare la redenzione, e pensano di trovare tale redenzione attravero atti gli atti eroici. Andare in prigione non basta perchè a volte ciò non è fattibile o applicabile e in più, con tutte le loro abilità ottenute facendo atti malvagi, potrebbero essere più utili là fuori a fare buone azioni che dentro sprecate a far nulla.

Il problema è che debbono lottare senza sosta con il rischio di ricadere nelle vecchie abitudini, oltre che con il gigantesco senso di colpa creatosi da anni et anni di libero e sregolato comportamento malvagio. Inoltre, suddette abilità da "cattivo" spesso si riducono all' uccidere la gente in maniera cruenta, il che potrebbe dare luogo a situazioni assai dannose a livello karmico; altre volte la parte maligna non si arrenderà, dando luogo a un Alter Ego Maligno Superpotenziato. In breve, non importa quanti infanti egli o ella salva, le persone uccise dall' Espiante non risorgeranno, e ben presto l' Espiante capisce che la redenzione non è la meta, ma il viaggio, e continueranno ad essere tali per il resto della loro vita (molto spesso breve, in quanto La Morte Redime )

Se l' Espiante non è sincero nelle sue intenzioni, esso sta cercando di gabbare i nostri. Tuttavia, anche gli Espianti sinceri possono incappare nel rifiuto di coloro che non credono a loro, o, ancora peggio, che il Fato non li uccida prima che essi possano cominciare il loro percorso di espiazione; ma ci possono essere anche personaggi che credono all' Espiante, anche se titubano a farlo; e anche personaggi che cercano di fermare l' Espiante a tutti I costi.