[[quoteright:292:http://static.tvtropes.org/pmwiki/pub/images/Orizzonte_Morale_Degli_Eventi_7407.png]]
[[caption-width-right:292:Una volta attraversata quella linea rossa, non si può più tornare indietro.]]

->''"Tarkin, se mai ci fosse stato un frammento di umanità in te o in una di queste tue orribili creature, probabilmente ora è scomparso. ''[[It/ManiacoOnnicida Tu sei in guerra con la vita stessa]]''. Sei un nemico dell'intero Universo... il tuo Impero è condannato."''
-->-- '''Principessa Leia Organa''', dal radio-drama di ''It/StarWars'', dopo che il Grand Moff Tarkin [[It/LaTerraFaKaboom distrugge il suo pianeta d'origine]].

Nominato con riferimento alla [[http://it.wikipedia.org/wiki/Orizzonte_degli_eventi linea di confine che in un buco nero segna il punto oltre il quale non c'è più modo di fuggire alla sua stretta gravitazionale]]. In questo tropo, il buco nero è un sinonimo del Male; l'Orizzonte Morale Degli Eventi coincide con il primo atto malvagio che prova una volta per tutte che il personaggio è irrimediabilmente malvagio.

Si noti la parola ''irrimediabilmente''. Questo tropo si distingue da It/PrendereACalciIlCane non tanto per l'intensità dell'atto malvagio preso in esame (anche se la cosa è ovviamente rilevante, specialmente se si tratta di un estremo inedito per il personaggio) quanto perché si tratta di una dimostrazione di una malvagità ''permanente''; di solito serve come prima azione da cattivo della storia, tanto per sottolineare che una volta attraversata la linea di confine il personaggio sarà sempre altrettanto malvagio, se non di più. Se non è così, semplicemente non si sta parlando di un Orizzonte Morale Degli Eventi.[[note]]Si noti che questo non significa che il livello morale è sempre decrescente una volta passato il confine; un personaggio potrebbe andare oltre, poi peggiorare tanto da risultare terrificante, ma in seguito migliorare leggermente senza per questo tornare a come era prima dell'Orizzonte Morale Degli Eventi.[[/note]] Questo tropo, per necessità logica, può essere applicato solamente all'interno del contesto di una storia. Non c'è nulla che impedisca una [[It/RetCon successiva rivisitazione]] del personaggio, se l'autore lo desidera.

Anche se non disponevano di un termine definitorio come questo, molti autori hanno in passato riconosciuto questo tropo. It/RobertAHeinlein nel suo ''It/StranieroInTerraStraniera'' vi si riferiva come il risultato di un atto “così cattivo, così nero” da essere imperdonabile a priori. Hank Rearden ne ''LaRivoltaDiAtlantide'' di It/AynRand, dice che "condannare un essere umano a quel genere di cose è di per sé una pronuncia di eterna dannazione... un verdetto al male assoluto" e che "in questo modo non può rimanere nemmeno un minima possibilità di dubitare della cosa."

Ovviamente, un personaggio NON può passare l'Orizzonte più di una volta per definizione. Attraversare il confine implica anche passare dallo stato di redimibile a quello di irredimibile, punto; non si ritorna indietro a meno di non contraddire la definizione del tropo. Del resto, per poterla attraversare di nuovo occorrerebbe ''prima'' essere redimibili, cosa che per forza implica un preventivo non-attraversamento dell'Orizzonte, già avvenuto.

Certo, [[It/InterpretazioneAlternativaDelPersonaggio persone diverse potrebbero giungere a conclusioni diverse nel giudicare se un personaggio ha effettivamente compiuto quel passo oltre la linea]], ma tal cosa ''non'' è affatto la stessa cosa che attraversare l'Orizzonte Morale Degli Eventi più di una volta. Un personaggio può avere ''più di un'occasione'' per andare oltre, ma solo una di quelle sarà ''il vero'' Orizzonte Morale Degli Eventi.

Qualche volta l'unica cosa che separa un uomo da un mostro è una It/SingolaLacrima... o addirittura un [[It/LacrimeDaRimorso pianto devastante]]. [[It/AffariSporchi Una piccola macchia di rimorso]] potrebbe essere sufficiente a convincere gli amici, i nemici e il pubblico che forse non è detta ancora l'ultima parola.

Contrastante con [[It/ComeSarebbeNonEAtroce Come Sarebbe, Non È Atroce?]], It/AdottareIlCane, It/PunzecchiareIlBarboncino, It/CoronanteMomentoDiCommozione, It/ComeUnDioPerMe e It/AccarezzareIlCane. Affine a/Contrastante con It/PerdonatoFacilmente per quando quegli atti che normalmente sarebbero qualificabili per questo tropo sono perdonati comunque dai personaggi, con tanto di possibile It/HeelFaceTurn dietro l'angolo.

Si veda anche It/VeroMostro, che è compreso nel criterio di ''irrimediabilità'' sopra citato. Comunque, attraversare l'Orizzonte Morale Degli Eventi ''non'' implica per forza che il personaggio sia un It/VeroMostro.

'''[[It/NienteEsempiDallaVitaRealePerfavore Niente esempi dalla vita reale]] [[It/RegolaDelCautoEditingGiudizioso su questa pagina, PER FAVORE.]]''
----
!!Esempi: