->'''Alexandria:''' Questo "Odious" – è cattivo?\\
'''Roy:''' Eh già.
-->-- ''It/TheFall''

Un nome o un cognome che ha dei significati ovvi e appena nascosti, e che dice qualcosa di vitale riguardo il personaggio, spesso su livelli differenti. Per occultare un po' il significato, può fare uso di un equivalente straniero o una pronuncia leggermente variata. Invece che inventarsi parole a caso o pensare a nomi reali, gli autori possono anche ricorrere a nomi mitologici o a termini antichi.

Ad esempio, è assai comune associare i nomi degli eroi alla caccia. Quindi, invece che fare uso di un ben poco ispirato “Cacciatore”, basterà cercare una traduzione che sembri abbastanza bella (come Hunter, Jager o la variante fonetica Yeager) o pensare a un nome di un predatore (Lupo, Falco) o a una sua traduzione (Wolf, Wolfe, Lupin, Wulf), o magari a un raddoppio dello stesso concetto, perché una roba come Hunter Wolfe fa tanto It/BonazzoBBellissimo.

Qualche volta è utilizzato più furbescamente; il Nome Con Un Significato in quel caso diventa evidente solamente a posteriori, ma quando la componente essenziale viene rivelata, verrà comunque da domandarsi “Come diavolo ho fatto a non arrivarci prima?”

[[It/RinominaConUnSignificato I nomi auto-imposti]] possono ottenere questo effetto naturalmente, ma potrebbero far sembrare il personaggio arrogante se il simbolismo è troppo spudorato, cosa che può essere un problema anche con [[It/IlMagnifico i titoli guadagnati]]; anche se non è stato il personaggio a crearlo, se lo ''accetta'' senza [[It/NonHoFattoNienteDiSpeciale troppe obiezioni]], l'effetto è ben simile.

Molto comune nei [[It/AnimazioneOccidentale cartoni animati]], in cui il significato il più delle volte non è proprio nascosto, tranne forse il fatto che il pubblico potrebbe non disporre di un vocabolario sufficiente vasto per apprezzarlo. Comune anche negli {{It/Anime}}, visto che i nomi Giapponesi hanno di loro un significato letterale ovvio. Si veda It/NomeATema.

Gli esempi della vita reale sono spesso detti “attronimi”. Il magazine ''New Scientist'' vi si riferisce scherzosamente anche con il termine “determinismo normativo”, e incoraggia i suoi lettori a inviare alla redazione qualche esempio interessante.

Si possono trovare tracce di questo tropo fin dall'antichità. Nella Bibbia, e in molti altri libri sacri di altre religioni, la quasi totalità dei nomi aveva significati culturali ben più ampi di quelli meramente cosmetici di oggi.

Affine a It/NomiProfetici, It/StevenUlyssesPereroe e It/LoChiamanoSpada. Si vedano anche It/NomiDaCuiFuggireMoltoInFretta, che ha a che vedere con nomi che indicano che qualcuno è un {{It/Cazzuto}} e che si sovrappone spessissimo con questo tropo, e It/NomeGlaciale, nella cui categoria ricadono comunque molti di questi nomi. Se solamente le iniziali hanno un significato, si ha a che vedere con un It/MonogrammaSignificativo. Contrasta con It/NomeNonIndicativo.
----
!!Esempi:

[[foldercontrol]]

[[folder:Vita Reale]]
* Molto comune nell'Antico Egitto; ad esempio, Amun ("nascosto") e Meretseger ("colei che ama il silenzio"), e faraoni come Merikare ("amato del ka di Re"), Tutankhamun ("immagine vivente di Amun"), Sobekhotep ("Sobek è soddisfatto"), e Scorpione.
[[/folder]]

----