Leggere, guardare un film o videogiocare sono atti di fiducia tra il pubblico e l'autore. Chi sta dall'altra parte della barricata ''ha fede'' che il creatore non gli farà perdere tempo né gli negherà un'esperienza divertente con le sue azioni. A sua volta, il pubblico si impegna a partecipare al media sia formalmente (leggendolo, guardandolo, ecc...), che sostanzialmente, ossia non sottraendosi alla It/VolontariaSospensioneDellIncredulita. Ma la cosa non si ferma qui: vedete, quando si parla di narrativa, il pubblico deve anche impegnarsi a credere fermamente che tutto ciò che un personaggio dice corrisponda a verità, a meno che il racconto stesso non gli dia una ragione per non farlo.

Insomma, quanto sarebbe stancante guardare e riguardare montagne di [[It/CommediaRomantica Commedie Romantiche]] convenzionalissime, e domandarsi ogni volta se quel certo personaggio che ha detto di aver fatto una certa cosa l'ha veramente fatta solo perché non ci è stata mostrata la scena corrispondente? Chi ci dice che, invece, non se ne sia andato in giro ad affettare vecchiette, a rapinare banche o a impalare vampiri? Dubitare tutto ciò che un personaggio dice quando non c'è ragione di farlo porta solo a ridurre la bontà dell'opera: o [[It/TorciCervella rende tutto più contorto e vago, dipingendo scenari da mal di testa]], o [[It/IlNonColpoDiScena delude lo spettatore]] facendogli credere che quello che accadrà sarà molto più interessante di quello che in effetti la sceneggiatura ha in preventivo.

Ma ancor più che i personaggi, ci si aspetta che un lettore si fidi del narratore, specialmente se opera in un It/PuntoDiVista in Terza Persona. D'altronde, come farebbe un lettore a sapere o almeno intuire cosa sta succedendo, se non può fidarsi nemmeno di quello che gli viene raccontato? Se il narratore sta mentendo, la storia potrebbe cambiare in qualsiasi momento, tutto potrebbe succedere. Quello che ci è stato detto essere impossibile, d'improvviso non lo è più. E quel tizio che credevate morto? Beh, potete anche disdire l'appuntamento dal becchino. In altre parole: tutto quello che si credeva fondamentale e importante può essere messo da parte. Seriamente, se non ci si può fidare di quello che il narratore dice, perché perder tempo ad ascoltarlo?

Allora, per quale motivo tutto ciò ha importanza? Perché se siete l'autore e vi conquistate la fiducia del lettore, allora potrete sfruttare la cosa a vostro vantaggio. Molti elementi della narrazione sono pensati per stupire il pubblico, e tutti questi elementi perderebbero il loro potenziale se proprio coloro a cui sono diretti si aspettassero di essere gabbati. Ecco alcuni esempi:

[[foldercontrol]]

[[folder: Quando La Trama Mente ]]

* It/ColpoDiScena: Quando, dopo aver portato il pubblico a farsi un'idea di cosa sta succedendo, qualcosa muta radicalmente la sua percezione degli eventi. Se il tutto è conservato per il finale, allora si tratta di un It/FinaleASorpresa.
* It/SvoltaAllaProfezia: Quando la storia fa credere che una profezia abbia un certo significato quando in realtà ne ha uno ben diverso, o quando la stessa non si rivela così lapidaria come si pensava fosse.
** It/NessunUomoNatoDaUnaDonna: Quando il “reale significato” di una profezia si fonda su una interpretazione capziosa della stessa, ben al di là di quanto una persona qualunque riterrebbe valido.

[[/folder]]

[[folder: Quando Il Narratore Mente ]]

* It/StileRashomon: Quando una storia si compone di narrazioni multiple, con punti di vista differenti riguardo lo stesso evento, e senza che nessuno di essi si sommi o s'accordi con gli altri. Ovviamente, in questi casi il lettore tende ad aspettarsi qualche menzogna, e incentra il suo interesse su altri elementi.
* It/NarratoreInaffidabile: Quando un narratore ha gli stessi tipi di pregiudizio e incertezza che qualsiasi altra persona del suo tempo avrebbe e senza porsi “più in alto” della gente comune, cosa che rende il suo racconto non sempre affidabile per il lettore.

[[/folder]]

[[folder: Quando I Personaggi Mentono ]]

* It/HoMentito: Quando un personaggio, beh... mente. Ma specialmente quando il pubblico non ha avuto la possibilità di capire che quel personaggio stava mentendo, e credeva fermamente fosse affidabile.
* It/LaTortaEUnaBugia: Quando ad un personaggio è promesso qualcosa come ricompensa ad una certa azione, ma senza che tale promessa venga mai mantenuta per malizia della stessa persona che l'ha proposta.
* It/MetaforicamenteVero: Quando qualcosa di detto è giustificato in un modo che fa affidamento ad un tecnicismo molto, molto traballante, e che la maggior parte delle persone non considererebbe valido, o comunque assimilabile ad una forma di It/SpudorateMenzogne.
* It/EspositoreInaffidabile: Se le parole sono pronunciate da persone che hanno solo una vaga idea di quello che sta succedendo, o da persone che, pur sapendo, hanno un ottimo motivo per non darlo a vedere o per imbrogliare chi ascolta. Si noti che un personaggio non deve necessariamente ''inventare'' nulla per rientrare in questa categoria: come la maggior parte delle persone, potrebbe semplicemente star cercando di giustificare le proprie azioni, e visto che non si tratta di un'entità onnisciente, tenderà anche lui a saltare alle conclusioni per riempire i vuoti.

Questo è uno dei It/TropiOnnipresenti. It/ICattiviNonMentonoMai è un suo sotto-tropo che si verifica quando i personaggi si fidano di altri personaggi palesemente inaffidabili, nonché ogniqualvolta si manifesta la (strana) tendenza di un cattivo a mentire molto meno di quanto ci si aspetterebbe da uno come lui.

----