Consiste nel dare o affibiare a qualcuno un oggetto di per sè apparentemente innocuo, ma che si desidera possa in seguito attirare qualche pericolo esterno sull'ignaro ricevente.\\
Per esempio, della carne fresca [[It/TuttoDiventaPeggioreConUnOrso in una zona infestata dagli orsi]] o una trombetta da stadio in una località montuosa dove c'è appena stata un'abbondante nevicata.

Collegato al It/GambettoDiUria. Si veda anche It/FucileDiCechov

Il nome del tropo fa riferimento al mito del centauro [[It/MitologiaClassica Nesso]], che, avendo voluto rapire Deianira, moglie di Eracle, fu mortalmente ferito da una freccia scagliata dall'eroe.
Nesso però, prima di morire, per vendicarsi consegnò a Deianira la propria veste intrisa di sangue, lasciandole credere che se Eracle l'avesse indossata le sarebbe stata sempre fedele.
In realtà il sangue era potentemente avvelenato, così quando anni dopo Deianira, temendo che Eracle si innamorasse di Iole, diede all'eroe la veste, questi venne subito assalito da dolori tanto terribili da costringerlo a gettarsi su una pira infuocata per porre fine alle proprie sofferenze.
----
!!Esempi: